Economia

Guida alle banche – i soldi ed il credito

Guida alle banche – i soldi ed il credito

Elia Magrinelli

maggio 21st, 2015

No comments

Il sistema bancario è un sistema estremamente complesso, rischioso ed allo stesso tempo utile. In questo video vengono spiegate in modo semplice le origine storiche del sistema bancario e le caratteristiche che contraddistinguono le banche di oggi. Inizialmente le banche sono nate nel XI secolo in maggior parte per semplificare le transazioni rese molto difficili dal grande numero di monete in circolazione. In questo panorama le banche avevano il compito di prestare credito per questi scambi.

Oggi le banche si occupano soprattutto di investimenti a rischio prendendo parte dei fondi depositati e non usati per poter permettere investimenti più importanti come l’acquisto di case o lo sviluppo di industrie. Tutto questo meccanismo si è complicato con l’inizio di strategie finanziarie altamente rischiose, allo scopo di ottenere nel modo più veloce possibile il maggior numero di soldi. Queste strategie hanno portato anche sfortunatamente a grandi crisi finanziarie, come avvenne nel 2008. In seguito l’UE e gli USA instaurarono nuove leggi per meglio regolare le operazioni bancarie.

Allo stesso tempo nuove forme di banche hanno trovato spazio per espandersi. Tra questi modelli vi sono le unioni di credito, le quali forniscono servizi di credito per la creazione di piccole imprese a basso rischio. Sebbene queste unioni varino molto per dimensioni sono accomunate dalla riduzione del rischio al quale si sottopongono, che ha permesso loro di passare con minori conseguenze le ultime crisi finanziarie. Un altro meccanismo è quello del “crowdfunding”, dove il ruolo della banca viene scavalcato. In questi modelli singoli progetti o imprese possono richiedere l’aiuto di molti piccoli investitori. Il rischio viene così altamente suddiviso, riducendo così l’impatto di eventuali fallimenti. Infine, il meccanismo del microcredito permette di inviare piccoli prestiti a persone in paesi in via di sviluppo permettendo così a molte più persone di avere accesso a fondi  e diventare produttive.

0 people found this helpful

0 people did not find this helpful

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *