Evoluzione

La specie più diffusa sulla Terra

La specie più diffusa sulla Terra

Elia Magrinelli

marzo 2nd, 2016

No comments

Quant’è diffusa la specie umana? 7091689393 è la risposta. Questo numero è la stima degli esseri umani sulla terra, un numero che indica un discreto successo, considerando che siamo su questo pianeta da solo 200000 anni, ma qual è il confronto con il resto delle specie sul pianeta? Ce lo spiega in questo video il canale It’s ok to be smart.

Con i nostri 7 miliardi siamo quasi in cima tra i mammiferi, ma siamo lontani dai 10 miliardi di pipistrelli dei quali, come gruppo costituiscono 1/5 di tutte le specie di mammiferi. Ma gli uomini sono anche battuti da alcuni uccelli, in Africa il quelea becco-rosso è l’uccello più abbondante sulla terra, raggiungendo i suoi 10 miliardi di individui.

E negli oceani, che coprono il 70% della superficie terrestre? Qui è difficile sapere i numeri esatti delle popolazioni di pesci, ma sappiamo che un singolo branco di aringhe può raggiungere le dimensioni di un miglio cubico e contenere fino a 4 miliardi di individui.

Quando poi passiamo agli insetti i numeri cominciano ad essere più difficili da misurare. Se ad esempio contassimo le afidi che vivono in tutte le piante di soia nel solo Nord America troveremmo 1000000000000000 di afidi. Con gli insetti sociali si passa ad una altro livello, nonostante la loro taglia di pochi millimetri, se mettessimo assieme tutte le formiche queste supererebbero il numero di tutti i mammiferi assieme. Come gruppo le formiche costituiscono il 15% della biomassa di tutti gli animali che vivono sulla terra ferma. Per biomassa si intende la massa, di tutti gli individui di una specie. Ad esempio, i 7 miliardi di uomini hanno una biomassa di 287000000 di tonnellate, una singola specie di krill, un piccolo crostaceo, arriva a ben 500000000 tonnellate.

Se invece vogliamo trovare il singolo individuo più grande sulla terra dobbiamo cercare tra i pioppi. I pioppi sono spesso infatti colonie di individui nati dallo stesso cloni ed interamente collegati tra di loro sottoterra. L’individuo può grande sulla terra è un bosco di 85000 anni nello Utah chiamato Pando, che pesa 6600 tonnellate. Restando nell’ambito di grandi colonie sottoterra arriviamo al mondo dei funghi. Nell’Oregon c’è una rete sotterranea di funghi che copre un’area di 1600 campi da calcio. Si tratta dell’organismo con l’area più ampia conosciuto e pesa più di 75 space shuttle benché sia invisibile ad occhio nudo.

Non è tutto; anche la biomassa più imponente in tutta la terra è invisibile ad occhio nudo. Si tratta dei batteri. In un solo cucchiaio di terreno possono arrivare ad esserci fino a 10000 specie di batteri. Considerate questo numero 3 settilioni (3 con 24 zeri). è il numero dei batteri negli stomachi di tutte le mucche della terra.

C’è infine un’altra parte di biomassa estremamente interessante e che molte persone non considerano nemmeno esseri viventi. I virus. è difficile sapere con precisione il numero di virus sulla Terra, ma abbiamo una buona stima del numero di virus negli oceani. La biomassa dei virus negli oceani corrisponde a 75 milioni di balenottere azzurre. Presi singolarmente ed allineati si estenderebbero per 100 volte le dimensioni della via lattea. Per concludere, gli umani sono abbastanza affermati come specie, soprattutto considerando che siamo sulla terra da soli 200000 anni e solamente 500 anni fa eravamo meno di mezzo miliardo. Ma ora siamo oltre 7 miliardi ed in soli 5 minuti ci sono centinaia di nascite in tutto il mondo. Pertanto per ricavare cibo, energia, suolo abitabile è necessario fare molta più attenzione a tutte le centinaia di miliardi di esseri viventi presenti sulla terra.

0 people found this helpful

0 people did not find this helpful

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *